Bentornati su ClashNews

Quest’anno la Supercell festeggia 10 anni di attività, ma conoscete bene i suoi albori?

Unisciti al canale Telegram di ClashNews, non perdere nessuna notizia, clicca qui: https://t.me/ClashNewsblog

Se non siete tra gli attenti e fedeli giocatori, che seguono da sempre le applicazioni “Supercell”,  magari non sapete che Clash of Clans agli inizi della sua apparizione, esclusivamente per apple, era un’applicazione a pagamento e costava 79 centesimi, solo successivamente gli sviluppatori si resero conto che sarebbe stato proficuo rendere il video gioco “free-to-play” , ovvero gratuito ma con possibilità di acquistare contenuti extra.

Effettivamente fu cosi. Diventa oggi infatti, un’azienda plurimilionaria, grazie alla vendita delle famose gemme, uno strumento di monetizzazione di cui abbiamo già parlato in articoli precedenti. Inducendo l’utente ad acquistare direttamente dal gioco.

Truppe e difese, oltre ad avere un aspetto leggermente differente dovuto ad una grafica differente, agli inizi non erano molte. Basti pensare che il municipio arrivava ad un livello massimo di th8. L’elisir nero non esisteva e dunque neanche gli estrattori di elisir nero e le caserme nere. Arco-x, tesla occulta, e torre inferno sono un’aggiunta recente all’interno del gioco. Le uniche truppe disponibili erano “barbari, arcieri, goblin e spaccamuro.

“Lo spaccamuro” in questione  divide l’opinione dei player, c’è infatti chi giura di vedere intarsiati nella bomba, che lo scheletrino tiene tra le mani, i continenti. Provate a vedere uno spaccamuro con lo zoom, ma attenzione non tutti i livelli di spaccamuro tengono in mano la suddetta bomba.

Un tempo inoltre era possibile vendere edifici e mura, cosa che oggi non è possibile neanche lontanamente; ed i capi all’interno di un clan potevano essere più di uno, ben lontano dagli odierni co-capo che rivestono in base al valore che un clan gli attribuisce, valori diversi.

Avete mai notato la curiosa somiglianza tra la strega di Clash of Clans e la famosa “Amelia” personaggio dei fumetti  e cartoni animati Disney? Soprannominata “la Fattucchiera”, con i capelli neri ed un bastone magico. Beh qualcuno tra gli over30 ha riconosciuto in lei la strega di Supercell.

Una piccola chicca: sapevate che è stato presentato un progetto “Lego” con tema Clash of Clans? Non ancora approvato ma risulta facile l’associazione videogioco-Lego, i quali hanno in comune la costruzione, in questo caso di edifici ed armature da migliorare, tanti mattoncini e strumenti numerosi per creare un mondo di pura fantasia, in risposta agi stimoli di un ambiente sempre più digitalizzato.

E voi conoscete altre curiosità in merito?

Fabiola

Unisciti al canale Telegram di ClashNews, non perdere nessuna notizia, clicca qui: https://t.me/ClashNewsblog