Bentornati su ClashNews.

Era il 10 gennaio 2013 quando la Supercell introdusse con la versione 3.3 del nostro amato gioco una terza e nuova risorsa, l’elisir nero!
Si trattava di una risorsa particolarmente rara e preziosa, con la quale era possibile potenziare il nostro forzuto re e la nostra abile regina (all’epoca unici eroi) usciti in quello stesso aggiornamento, oltre che a potenziare le future truppe nere disponibili grazie all’apposita caserma nera, che furono rilasciati mesi dopo.

 

Unisciti al canale Telegram di ClashNews, non perdere nessuna notizia, clicca qui: https://t.me/ClashNewsblog

All’inizio per poter farmare elisir nero esistevano essenzialmente due modi:

  • il primo, lento e noioso, era quello di raccogliere dalla nostra trivella di elisir nero
  • la seconda, quella più avvincente era quella di attaccare i villaggi dei nemici andando a rubare l’elisir nero di loro proprietà

Poiché i tempi di farming di elisir nero erano estremamente più lenti rispetto al farming di oro ed elisir, numerosi erano i players che modificavano la loro stessa base spostando il municipio all’esterno (o all’angolo del villaggio) per poter piazzare al centro il deposito di elisir nero, così da difendere meglio la risorsa che tanto si era sudata e faticosamente guadagnata.

 

Ricordiamo però che il re barbaro è disponibile già dal th7 mentre la prima trivella di elisir nero all’origine era disponibile solo dal th8 in poi. Per i th7 quindi l’unico modo disponibile per poter ottenere elisir nero era quello di attaccare i villaggi nemici utilizzando la tecnica del dark looting.
Forse i più giovani giocatori di clash non lo sanno ma i depositi non hanno sempre avuto la barriera protettiva che li rendeva intoccabili dalle pozioni. I th7 sfruttavano questa cosa portandosi in fase d’attacco pozioni fulmine, prodotte col solo scopo di essere scagliate sul deposito di elisir nero avversario.

Questa sistema di dark looting cessò però il 1 luglio 2015 quando, con la versione 7.156, furono introdotti i primi incantesimi oscuri e la già citata barriera sui depositi di risorse. Da quell’aggiornamento in poi la pozione fulmine perse gran parte delle sue potenzialità, restando però utile durante la fasi di attacco in guerra per far fuori le difese aeree con la tecnica Zap & Quake (fulmine e terremoto). La pozione fulmine fu inoltre sostituita dalla pozione veleno nella fase di eliminazione del castello nemico. Per la pozione fulmini iniziava così il suo lento declino verso l’oblio.

 

Fu quindi evidente agli occhi di tutti che per attaccare occorreva sempre più elisir nero e che per farmarlo bisognava sudare molto, goccia dopo goccia.
Si iniziarono a studiare eserciti farming abbastanza forti per riuscire ad entrare al centro del villaggio e arrivare al deposito di nero, ma anche economici nella spesa di elisir nero per non dire addirittura privi di spesa se si pensava di attaccare con:

  • BArch (Barbari & Arcieri)

 

 

 

 

 

 

  • GiBArch (Giganti, Barbari & Arcieri)

 

 

 

 

 

  • GiWiPe (Giganti, Maghi & Pekka)

 

 

 

 

 

  • Goblin Knife (esercito che prevede l’utilizzo massiccio di goblin)

 

 

 

 

 

Unisciti al canale Telegram di ClashNews, non perdere nessuna notizia, clicca qui: https://t.me/ClashNewsblog

 

I mesi avanzavano e la Supercell introduceva nuovi livelli di truppe e di reali. A fine 2015 si arrivò ad avere i reali al livello 45. A luglio 2018 i reali arrivarono al livello 60/60/30. Ad oggi maggio 2020 i reali sono arrivati a 70/70/50/20. D’altro canto furono aggiunte altre trivelle, permettendo di raccogliere dal proprio villaggio una quantità maggiore di elisir nero. Passano gli anni e furono introdotti in ordine i giochi del clan, le Clan War League e i martelli acquistabili con le medaglie e il Silver Pass & Golden Pass.

 

Tutto ciò ha influenzato pesantemente il sistema di produzione di risorse, favorendo esponenzialmente il farming già dai municipi di livello basso. Basti pensare che nei giochi del clan è possibile prendere se disponibile una runa di elisir nero e un libro degli eroi, dalle Clan War League un martello degli eroi che permette di potenziare istantaneamente l’eroe senza l’utilizzo di risorse, e dal pass è possibile riscattare 50.000 di elisir nero ogni fine mese che possono arrivare ad un massimo di 250.000 se si decide di acquistare il Golden Pass

Una risorsa introdotta nel 2015 come rara e preziosa, oggi è divenuta una risorsa quasi allo stesso livello delle altre. Questa tesi la si può osservare come nell’aprile 2020 siano stati drasticamente ridotti i costi del Re e della Regina.

Sicuramente questa scelta è stata dettata per facilitare i nuovi giocatori a potenziarsi più velocemente e per poter così rimanere al passo coi futuri aggiornamenti.

Voi però cosa ne pensate?

Per voi è giusto che i nuovi giocatori abbiano “vita” facile nel farming dell’elisir nero rispetto a chi 3/4 anni fa se lo sudava goccia dopo goccia?
Fatecelo sapere nei commenti.

Mr. Pollow

Unisciti al canale Telegram di ClashNews, non perdere nessuna notizia, clicca qui: https://t.me/ClashNewsblog