Avete mai letto la chat di un videogioco?

Se giocate a Clash of Clans è molto probabile!

Lo “slang”, ovvero il gergo usato in alcune gruppi sociali, per dare maggiore espressività, ha stravolto il linguaggio comune delle chat degli italiani e non solo.

L’italiano in rete sta cambiando letteralmente, poiché l’adozione di un linguaggio unitario in una comunità ludica garantisce l’appartenenza e l’accettazione all’interno del gruppo. L’uso del gergo è prodotto dalla necessità  di integrarsi e ciò avviene attraverso l’imitazione degli usi linguistici.

La quasi totalità dei tecnicismi  nei giochi deriva dalla lingua inglese come ad es: ADD:  sta per aggiungere o ancora BOSS per indicare il capo.

A dare il colpo di grazia, quindi sono le chat dei videogiochi che per velocità o mancanza di competenza, triplicano gli errori di scrittura.

Ma si tratta di errori?

All’interno di Clash of clans, ad esempio non è importante scrivere nel modo corretto, ma trasmettere un messaggio chiaro!

Pur conoscendo le regole grammaticali, spesso si sceglie di non usarle per motivi di efficienza. Il digitale insomma è un registro a sé, una lingua veloce con un codice di scrittura proprio.

Estremamente espressivo, frasi bervi, pochissima punteggiatura, parole abbreviate, simboli grafici come emoji, uso maggiore dell’indicativo al posto del congiuntivo.

La lingua è imprevedibile e i social network ne aumentano i processi di cambiamento.

Mi sembra divertente citare Lorenzo Baglioni, comico che porta a Sanremo un divertente brano: “Il Congiuntivo”, lanciato inizialmente su facebook nel 2018. Il brano inneggia alla bellezza della lingua italiana e invita ironicamente a coniugare i verbi nel modo corretto.

La canzone è stata apprezzata anche dall’accademia della Crusca.

Entrando nello specifico, nelle chat di Clash of Clans ci si imbatte in una terminologia avvenente, ad una continua invenzione di parole e soprattutto sono presenti: Acronimi e Anglicismi

Acronimi: Nome formato con le iniziali di altre parole

Anglicismi: termine importato dalla lingua inglese

Ecco a voi un breve elenco, per capirci meglio, dei termini usati su Clash of Clans:

TH: da “town hall” indica il livello del municipio all’interno del villaggio

UPPARE: da “upgrade” è un termine utilizzato per indicare il miglioramento di un edificio o di una truppa

FARMING: La quale traduzione significa “coltivare”, all’interno del gioco indica il momento in cui si cercano risorse per migliorare il proprio villaggio.

VILLO: Termine molto comune, che indica il villaggio.

Per non parlare delle strategie d’attacco su Clash of clans:

GOWIPE: prevede l’utilizzo di truppe formate da : golem, stregoni, pekka

GOWIWI: prevede l’utilizzo di golem, stregoni, streghe

BALLONION/MINIBALL: prevede mongolfiere e sgherri

Insomma chi più ne ha più ne metta. Le parole nell’epoca  dei social media e dei giochi online nascono e attraverso una diffusione virale si stabilizzano all’interno della rete.

E voi quali termini utilizzate nelle chat?

Se volete aggiungetele all’elenco.

Fabiola