Benvenuto nel blog Clash News, punto di riferimento dell’universo Clash Of Clans.

Per chi ama le strategie di guerra e rimane continuamente estasiato davanti ai replay dei più forti giocatori di Clash of Clans c’è una tremenda verità.

Spesso davanti ad un attacco perfetto molti giocatori sono sospettosi e gridano allo scandalo. In passato ci sono stati diversi trucchi per poter avvantaggiarsi negli attacchi e Supercell ha sempre promosso il fair play (il giocare pulito e lealmente).

Lo pensiamo tutti: che attacco perfetto… Non può essere vero! Eppure dietro ad un grande attacco magari ci sono ore di strategie studiate a tavolino, ore di pianificazione e di preparazione, magari utilizzando Discord (la chat testuale e vocale più amata da chi gioca online).

Con l’arrivo delle War Leagues molti giocatori hanno smesso di studiare gli avversari e represso la propria voglia di trissare semplicemente puntando al minimo obiettivo possibile, ossia le due stelle. Questo atteggiamento poco competitivo forse ha abbassato la qualità media dei giocatori che si trovano ora in difficoltà nelle war normali, nelle quali per raggiungere la vittoria è auspicabile uno studio della strategia di attacco più approfondita ed una accurata gestione di tutti gli attacchi.

Hai mai affrontato questo problema nel tuo clan? Come valuti questa analisi?

Il segreto che sta alla base di una tripla in Clash of Clans è indubbiamente la conoscenza del fatto che il tuo esercito principale, quello che adori, è inadatto ad affrontare tutti i villaggi.

Spesso chiediamo sfide e attacchiamo chiunque con il primo esercito che abbiamo sottomano e lo chiamiamo allenamento. Non trovi che sia sbagliato? Questo modo di fare squadra, di approcciare le guerre, crea dei processi mentali grazie ai quali ci abituiamo a non trissare.

Sarebbe più corretto impostare un esercito di base e andare a limare una pozione o qualche truppa prima di una sfida su di un villaggio corretto da affrontare. Questo modo di approcciare le sfide amichevoli è produttivo ed invita alla riflessione.

Abituare un clan alla strategia “ciao a tutti entro attacco e ci si becca dopo” non ha mai dato grandi risultati.

Come gestisci questo aspetto di addestramento alla war nel tuo clan? Qual’è il tuo segreto per trissare un villaggio nemico? Scrivilo nei commenti affinché tutti possano capire di che pasta sei fatto!